BedoLabs Recensioni
Area dedicata alle recensioni sul campo di accessori, prodotti e gadget tecnologici

iFixIT è un nome che, per gli addetti ai lavori, significa solo una cosa: smontaggio di dispositivi elettronici.

L'azienda californiana è da anni specializzata nella realizzazione di recensioni, tutorial, guide, attrezzi e parti di ricambio. Con l'avvento di smartphone, wearable e gadget elettronici, la visibilità (nello specifico del sito Web www.ifixit.com) è cresciuta esponenzialmente, diventando un riferimento per chiunque voglia cimentarsi nella riparazione di questo genere di device.

Qualche giorno fa mi sono trovato a dover smontare un MacBook Air del 2007: essendomi già scontrato con portatili Apple, ero convinto di potermela cavare con un paio di Torx della giusta misura. Tuttavia la scocca era chiusa da viti Pentalobe nr.5 a cinque punte, ben diverse dalle torx classiche che chiudono i MacBook Pro. L'occasione è stata giusta per acquistare il kit di cui vi parlerò oggi.

Quale scegliere

IfixIT propone svariati prodotti di questo tipo, nello specifico i kit sono 3: Essential Electronic Toolkit, 64 Bit Driver Kit e il più completo Pro Tech Toolkit (link allo store qui). I prezzi variano dai 50 ai 70 euro, sia che utilizziate lo store ufficiale, sia su Amazon (da cui sicuramente arrivano più velocemente per l'Italia). Nel mio caso ho acquistato il Pro Tech, quello più completo.
Il toolkit viene fornito in una pratica custodia in tessuto, organizzato in 3 sezioni rispettivamente dedicate agli strumenti per il sollevamento delle parti, al set di pinzette e al kit cacciavite.

Partendo da sinistra troviamo tre strumenti in plastica con punta a spatola, la ventosa per la rimozione/sollevamento di parti senza appigli (tipicamente schermi e scocche) e il braccialetto antistatico. Al centro trovano spazio le varie pinzette, uno strumento a doppia spatola e il taglierino con una comoda impugnatura in gomma e tre plettri. La parte più a destra è dedicata al set contenente i 64 inserti per il cacciavite, compreso di prolunga flessibile e naturalmente tutti magnetizzati.

L'ingombro è pari a quello di una agenda in formato A5, con uno spessore di una decina di centimetri: nemmeno troppo invasivo per trovare spazio nelle cassette degli attrezzi o in eventuali zaini di "pronto intervento". Il toolkit propone inoltre alcune soluzioni semplici quanto utili, ad esempio la parte interna del coperchio del cacciavite si può utilizzare come raccoglitore per le viti smontate. Inoltre, sotto il kit di inserti, è presente una base magnetica per raccogliere eventuali parti metalliche da non perdere.

Il Toolkit

Sensazioni e qualità

In passato mi è capitato di acquistare kit più o meno economici per riparazioni di piccoli dispositivi, ma nella quasi totalità dei casi mi sono trovato tra le mani oggetti che trasmettevano un senso di solidità non tropppo convincente. Questo kit invece, non solo si presenta, ma è anche concretamente di ottimo livello. Oltre ad essere curato nei dettagli più estetici (come il logo stampato, le cuciture della custodia perfette etc.), sono di ottima fattura anche gli strumenti: le pinzette permettono di afferrare saldamente anche parti piccole o molto sottili, gli inserti sono precisi e non tendono a spanarsi sotto sforzo e il corpo del cacciavite è realizzato in un pezzo unico di alluminio con testina girevole e logo serigrafato.

Inutile dire che in pochi minuti il MacBook Air è stato sezionato, grazie agli inserti Pentalobe (P2, P5 e P6), ai Torx ( da T2 a T5) e alle "spatole" azzurre usate per sollevare ed estrarre la batteria. Uno degli aspetti che mi ha colpito in particolare è la sensazione di solidità trasmessa dalle pinzette, che hanno anche un piacevole rivestimento gommato che facilita la presa.

Con un arsenale di questo tipo è indubbiamente difficile rimanere "chiusi fuori" dalla maggior parte dei dispositivi elettronici in circolazione. Unica pecca è la mancanza dell'inserto per lo smontaggio delle viti inferiori degli iPhone (testato su iPhone 6S): aspetto che sinceramente mi ha lasciato non poche perplessità, data la natura del kit.

Condividi l'articolo

BedoLabs.it di Ing. Lorenzo Bedin - Consulenza IT